Zitti di fronte agli starnuti! [Pillole di Buone Maniere e Galateo]

A cura di Donna Marta
Rubrica ispirata agli insegnamenti dei docenti dell’Accademia Italiana del Galateo ed al libro “Le Regole delle Buone Maniere” di Samuele Briatore

 

“ L’Educazione è l’arma più potente che si possa usare per cambiare il mondo”   Nelson Mandela

“ Sii educato con tutti, socievole con molti, amico con uno soltanto, nemico di nessuno”  Benjamin Franklin

 

Per quale ragione la parola “salute” non deve essere mai usata come risposta ad uno stranuto?

Alzi la mano chi non si è mai sentito in imbarazzo dopo uno stranuto abbastanza rumoroso a cui poi ha fatto seguito uno o più “salute”? Certamente lo starnuto è un atto naturale e liberatorio a cui tutti siamo sottoposti, senza dubbio non c’è niente di cui vergognarsi ma nemmeno alle persone piace essere poste al centro dell’attenzione per ciò (pensiamo ad esempio ad un congresso, ad uno spettacolo teatrale ecc…).
In certe stagioni dell’anno vedi la primavera la questione può essere di particolare attualità e creare qualche disagio.
Non ci dilungheremo sulla genesi dell’utilizzo di questa formula ancora tanto comune ed utilizzata con estrema naturalezza. Ai nostri fini basti ricordare che secondo le buone maniere non bisogna mai far notare un gesto che potrebbe mettere in imbarazzo un’altra persona, è sufficiente far finta di niente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com