Condomini e Quarantene [Pillole di Buone Maniere e Galateo]

A cura di Donna Marta
Rubrica ispirata agli insegnamenti dei docenti dell’Accademia Italiana del Galateo ed al libro “Le Regole delle Buone Maniere” di Samuele Briatore

 

“ L’Educazione è l’arma più potente che si possa usare per cambiare il mondo”   Nelson Mandela

“ Sii educato con tutti, socievole con molti, amico con uno soltanto, nemico di nessuno”  Benjamin Franklin

 

Condomini e Quarantene

Un argomento certamente spinoso è quello dei rapporti condominiali al tempo della quarantena. Come essere quindi dei buoni vicini di casa? Anche affrontando questo aspetto Samuele Briatore ed Iene Soave ci ricordano che per il Galateo è molto importante cercare di essere coerenti con se stessi e far coincidere la forma con la sostanza. Per questo motivo ad esempio è vivamente sconsigliato far sapere al vicinato quanto sia grande il bene che proviamo nei loro confronti cantando dal balcone stornelli e canzoni più svariate della tradizione italiana (quando magari in tempi ordinari i rapporti erano basati esclusivamente sulla cortesia), evitare rumori molesti in orari canonicamente dedicati al riposo, così come schiamazzi da parte dei bambini e dei nostri amici animali. La regola generale che vale sempre ed in ogni momento e tra l’altro coerente con il concetto di buone maniere è quella di non dare fastidio agli altri. In caso invece di comportamenti molesti da parte dei vicini in primis evitare le sfuriate “ a caldo”, sempre meglio far trascorrere un’ora per poi recarsi di persona dal vicino (se i rapporti sono cordiali) chiedendo di far cessare il comportamento fastidioso. Se invece si preferisce restare “anonimi” contattare l’Amministratore del condominio, sarà sua cura inviare una comunicazione dove esorterà tutti (nessuno escluso) ad attenersi a comportamenti consoni alla normale convivenza civile . Da evitare in ogni caso post it o bigliettini volanti lasciati davanti all’ingresso dell’abitazione del vicino interessato, anche se firmati. In questo modo il messaggio in esso contenuto sarà alla mercè di tutti i condomìni e non comunica nessuna reale presa di responsabilità rispetto al messaggio che vogliamo far passare. Se preferite evitare l’incontro faccia a faccia meglio far intervenire l’Amministratore in quanto professionista. Caldamente sconsigliato anche stazionare sui balconi per “controllare” se gli altri rispettino o meno le prescrizioni dei DPCM, frequentando i social è capitato di vedere molte foto o video che ritraggono (a loro insaputa) persone che fanno jogging, genitori con bambini a passeggio ecc… (si ricorda che postare foto delle persone su internet senza il loro consenso costituisce una grave violazione in materia di privacy!). Non spetta a Noi il compito di far rispettare le regole, né giudicare quando e quanto le persone escono per fare la spesa o portare a spasso il cane, cerchiamo di essere i primi a rispettare le prescrizioni e solo dopo preoccupiamoci degli altri (in questi casi cito sempre con piacere la canzone di Brunori Sas “Costume da torero” che afferma “ma non sarò neanche tanto stupido da credere che il mondo possa crescere se non parto da me”).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com