In nome del Papa Re

di Cristian Mariani – 

A volte basta un libro di storia, a volte, come direbbe il poeta, “per stupire mezz’ora” si può “imparare la Treccani a memoria”, altre volte si può scegliere di vedere un semplice film che sia anche documentaristico, dall’esposizione romanzata dei fatti ma attinente a quelle verità storiche che appartengono alla cultura di un paese, al vissuto di un popolo, al passato dei nostri avi e che abbia avuto voce in capitolo nella formazione degli uomini, dei cittadini, degli italiani. 
Così sono le opere di Luigi Magni, mai banali e mai marginali, ma temprate come uno stiletto d’acciaio che separa il tempo e apre un varco nella storia, una finestra su qualcosa che c’è stato e di cui rimane eterna traccia. 
Nel 1977 dirige una pellicola dal titolo “In nome del Papa Re”, premiata da un ambito riconoscimento che non ne esalta le infinite virtù e prerogative e non tesse le lodi di una intelaiatura così perfetta da sembrare impossibile pensarla migliore; come su uno spartito sapientemente scritto, i musicanti si trovano ad improvvisare una recitazione ricca e piena, a volte rotonda ed altre netta e gotica, ma sempre e comunque così teatrale da stupirsi di non udire l’applauso del pubblico pagante. 
Ogni fotogramma è una pennellata d’autore che parla e racconta della città capitolina, delle tradizioni e costumi delle sue molte genti, del rapporto con il potere e della ricerca del sacro e il sapientemente decantato uso del profano. 
Una fotografia nitida e brillante, uno spaccato di vita tanto tangibile quanto possibile. Come una delicata ma ipnotica danza, la trama si snoda chiara e delineata, senza abbisognare colpi di scena ma reclamando nel “death point” il momento di rinascita spirituale del protagonista, culminato al Tribunale Supremo della Sacra Consulta in una dissertazione pungente sulla incongruità della pena di morte. Una strepitosa prova recitativa di un monumento sacro del cinema nostrano: Nino Manfredi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com