Fenomenologia dell’ente bipolare. Per scherzo.

a cura di Asola
Essere bipolari non è una cosa semplice. È tragicamente complicato, drammaticamente faticoso.
Già a cose normali – normali? – ogni cosa che avviene nel mondo colpisce il nostro spigolo più esposto in quel dato momento. Le bolle di sapone, lo scudetto, addirittura la celebrazione della Resistenza possono emozionare o risultare tremendamente ridondanti. E non dovrebbero mai, specialmente la Resistenza e le bolle di sapone, risultare ridondanti.
Per un bipolare gli spigoli da esporre cambiano un milione di volte al giorno: spigolo felice, spigolo triste, spigolo mesto, spigolo euforico, spigolo mortecaccapupù, spigolo fase-anale.
D’altronde, secondo una rivisitazione arbitraria del principio di indeterminazione, conoscere contemporaneamente posizione e velocità della propria felicità è impossibile. Occorre non fidarsi, esperire l’attesa: se non si riesce a capire dove si trovi la propria felicità, bisognerebbe almeno provare a non farla andare troppo veloce.
Al primo amore della mia vita raccontavo barzellette che non avevo capito – speravo ci riuscisse lei – per poterne vedere il sorriso. Eravamo all’asilo: solitamente la infastidivo perché preferiva comprensibilmente giocare.
Al primo vero bacio della mia vita, invece, stavo per spaccare un dente poiché avevo l’apparecchio dentale. In compenso le dedicavo dei grandi “Ti amo” colorati in fondo alle lettere, rigorosamente in WordArt.
A distanza di lustri, non credo di essermela mai cavata troppo meglio.
Che sia mainstream o meno, oggi faccio gli auguri a tutte le donne. Soprattutto a quelle che non ho saputo far ridere e che hanno dovuto sopportare il mio apparecchio. Sommessamente, un po’ per gioco e un po’ per orgoglio, mi piacerebbe far sapere loro che ho anche qualche buona barzelletta e qualche “Ti amo” in WordArt sempre pronti nel taschino del silenzio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com